Alimentazione dei gatti: regole da seguire

Il gatto è uno degli animali da compagnia più amati, questo è carnivoro di natura, ma bisogna porre molto attenzione alla loro alimentazione, se si vuole crescere un gatto in forma e in salute.

Alimentazione dei gatti: i principi nutrizionali

L’alimentazione dei gatti deve basarsi il più possibile sulle loro necessità nutrizionali. I gatti, dovrebbero assumere sempre una buona quantità di proteine, le migliori per loro sono quelle di origine animale.

Le proteine migliori da integrare nell’alimentazione dei gatti sono: la carne di pollo, manzo, maiale, cavallo, fratteglie e naturalmente il pesce. Il gatto, ama particolarmente anche il fegato, le proteine di questa carne però devono essere somministrate con la massima cautela. Se si eccede con la somministrazione del fegato il gatto potrebbe rischiare una ipervitaminosi.

Gli alimenti di origine vegetale, comportano anche questi una componente fondamentale nella dieta del gatto. Di solito, i mici non amano mangiare le verdure, la frutta o i cereali, però ne hanno bisogno per non incorrere in problemi nutrizionali.  Quindi state molto attenti a non dare al gatto solo la carne o il pesce, ma cercate di equilibrare al meglio la sua dieta.

Alimentazione del gatto: cibi secchi o umidi

alimentazione del gatto

I gatti preferiscono gli alimenti umidi, ancor meglio se questi sono tiepidi e non freddi. Il gatto è incline a mangiare la carne cruda, ma non è consigliabile dargliela in quanto potrebbe contrarre la toxoplasmosi.

Evitate di dare ai gatti cibi troppo molli o troppo secchi, perché in realtà il gatto preferisce preparazioni “umide” formate da piccoli bocconcini di carne o di pesce, accompagnati dalle verdure, meglio se anche queste tagliete a tocchetti.

I gatti sono ghiotti anche di latte e formaggi, ogni tanto questi possono essere somministrati al gatto, ma è meglio non esagerare, perché potrebberò dargli dei problemi intestinali.

Perché stare attenti alla dieta del gatto?

Evitate di dare al gatto degli alimenti che possano fargli male, e cercate di cucinare sempre il cibo per lui, evitando di acquistare crocchette o scatolette già pronte. L’alimentazione del gatto dev’essere particolarmente equilibrata, in questo modo il gatto non rischierà d’incorrere in malattie cardiache o oculari, oppure di soffrire di un’intossicazione ammoniacale acuta e di altre malattie legate all’alimentazione.

Inoltre, alcune ricerche hanno dimostrato che cani e gatti sono sempre più obesi, proprio a causa di un’alimentazione errata. Come succede per gli umani, anche i cani e i gatti, quando sono obesi rischiano di incorrere in pericolose malattie.