Animali domestici

Come proteggere gli animali dai botti di fine anno

animali-e-botti-di-fine-anno

I fuochi d’artificio sono spettacolari da vedere. Essi sono parte integrante dell’atmosfera di Capodanno, anzi. Ci sono città che organizzano dei veri e propri show allo scoccare della mezzanotte che, nel tempo, hanno acquisito una fama nazionale tale da spingere molti a spostarsi solo per vederli.

Tuttavia, c’è chi non può coglierne la bellezza, anzi può esserne particolarmente provato. Stiamo parlando dei nostri amici a quattro zampe. Per gli animali domestici, i botti di fine anno sono un vero e proprio incubo. Molti di loro rimangono traumatizzati per diverse ore oppure subiscono uno shock talmente grande da stare male o anche da morirne.

Sono ormai anni che le associazioni ambientaliste denunciano l’uso dei fuochi d’artificio riportando dati allarmanti sul numero di decessi degli animali che avviene nella notte a cavallo tra il 31 dicembre e il 1 gennaio. Gli appelli delle istituzioni rimangono inascoltati. Eppure ci sono delle evidenze scientifiche che dimostrano quanto sia traumatico per gli animali assistere ai botti di fine anno.

Oggi ci occuperemo proprio di questo.

Perché i botti sono pericolosi per gli animali?

Cani e gatti sono gli animali da compagnia che maggiormente risentono delle esplosioni di Capodanno. La maggior parte di loro subisce un fortissimo stress durante la notte che si ripercuote sul loro benessere psico-fisico anche nei giorni successivi. Soprattutto nei cani sono stati osservate reazioni molto simili all’attacco di panico.

Il motivo di maggiore sensibilità è legato soprattutto alla finezza del loro udito. Un cane può percepire fino a 40 mila Hertz negli ultrasuoni. Noi esseri umani arriviamo a circa 20 mila Hertz quando siamo giovani. Con l’età la capacità di percepire queste vibrazioni cambia e arriva a 16 mila Hertz. Quindi, quello che per noi è un rumore forte, per i cani è assordante.

Per i gatti è tutto ancora più amplificato. Un gatto percepisce anche 79 mila Hertz di ultrasuoni. Di conseguenza, per questa specie gli effetti saranno ancora più gravi.

Cosa provocano i fuochi d’artificio nei cani e nei gatti?

Durante la notte di Capodanno, in presenza di rumori da botti, potresti vedere il tuo cane iniziare a tremare e a sbavare. Se lo accarezzi, è probabile che tu senta il battito cardiaco accelerato. Non è raro che cani sotto stress possano perdere l’orientamento o diventare aggressivi. Nel peggiore dei casi, potrebbe essere colto da un attacco di panico e anche morire. In alternativa, potresti vederlo andare a nascondersi in luoghi angusti e per la fretta di entrarci potrebbe anche graffiarsi o scorticarsi.

Nei gatti si può assistere a sintomi molto simili. Potrebbero mostrarlo in maniera meno evidente, ma questo non significa che soffrano di meno, anzi. Come abbiamo detto, i gatti hanno un udito ancora più sensibile e questo potrebbe causare loro dei traumi fortissimi. Tremore, salivazione eccessiva, dilatazione delle pupille e disorientamento sono condizioni abbastanza comuni in un gatto spaventato. Con i felini il pericolo è anche che scappino via in preda al panico e che rimangano vittima di un incidente.

L’effetto dei botti su altri animali

Anche per gli animali da allevamento i botti di fine anno possono rappresentare un problema non indifferente. Mucche, conigli, polli o cavalli sono quadrupedi molto sensibili ai rumori forti o ai lampi di luce. I conigli potrebbero facilmente spaventarsi, essendo di natura degli animali paurosi. In loro un grande spavento potrebbe facilmente portare ad arresto cardiaco. Invece, quando parliamo di cavalli o mucche è possibile che per lo spavento inizino a correre e vadano a sbattere tra di loro o contro le recinzioni. I polli e le galline, invece, si avvicinano tra di loro a tal punto da non rendersi conto di soffocare alcuni membri del gruppo.

Cosa fare per cani e gatti con i botti a fine anno

Per cercare di far vivere questo momento nella maniera più serena possibile al tuo cane o al tuo gatto, ecco una serie di consigli che puoi seguire. Questo decalogo è stato stilato dall’OIPA, l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali.

  1. Prova a tenere gli animali domestici il più lontano possibile dalle esplosioni e dai rumori. Cerca di fare in modo che stiano nelle stanze più interne della casa.
  2. Non lasciare i tuoi animali da soli ad affrontare i botti di fine anno. Se vuoi partecipare a delle feste fuori case devi fare in modo che i tuoi amici possano venire con te. Non puoi pensare di lasciarli in casa in queste occasioni.
  3. Non lasciare gli animali in giardino. Anche se normalmente il tuo cane o il tuo gatto sono abituati a stare fuori, è meglio non lasciarli all’aperto. A parte che potrebbero sentirsi abbandonati, sarebbe molto più semplice per loro scappare.
  4. Puoi accendere la musica o la televisione per provare a isolare il rumore dei botti nella stanza in cui il tuo animale passerà la notte del 31.
  5. Lascia che il tuo cane o il tuo gatto si rifugi nel posto in cui si sente più a suo agio. Permettigli di andare anche in posti che solitamente gli sono proibiti.
  6. Sfortunatamente, i botti si verificano non solo a fine anno, ma anche prima. Di conseguenza, sarebbe opportuno che durante le feste natalizie tu esca sempre con cane e gatto al guinzaglio, così da evitare che scappi in preda a panico.
  7. Resta in contatto con il tuo veterinario o la tua veterinaria per fare in modo di farlo/a intervenire prontamente in caso di problemi di comportamento successivi al 31 dicembre.
  8. Non somministrare farmaci al tuo animale senza il parere di un veterinario. Potrebbero provocare degli altri disagi.
  9. Dove possibile, non sarebbe male cambiare casa per Capodanno, spostandosi in luoghi non urbani e meno affollati.
  10. Chiedere l’intervento delle amministrazioni locali affinché vietino l’uso dei botti la notte di Capodanno. Prova anche a parlare di questa situazione con amici e parenti. È l’unico modo che hai per sensibilizzare di più le persone sulla questione.

È chiaro che la soluzione migliore sarebbe impedire che si sparino i botti a fine anno. Molti comuni emanano un’ordinanza speciale ogni anno, ma c’è sempre chi si crede al di sopra delle legge e ignora gli avvertimenti. Sperando che le cose nel tempo cambino, cerca di stare vicino ai tuoi compagni di vita in questa notte: se lo meritano.

To Top