Perchè gli animali hanno paura dei fuochi d’artificio

on

downloadDa ferragosto in avanti e durante tutto il periodo estivo, gli animali sono spesso impauriti dal rumore forte di botti e fuochi d’artificio. Quando li sentono infatti si nascondono tremanti di paura sotto un riparo, sotto un tavolo e una sedia, a seconda della loro taglia… un piccolo cagnolino ad esempio si nasconde dietro al divano e finchè non è ritornata la calma, rimane nascosto con le zampe sopra le orecchie. Ma da cosa nasce questa paura? Cani e gatti domestici sono veramente terrorizzati perché non capiscono cosa stia succedendo e i rumori fortissimi possono provocare loro un grande stress che li può addirittura far morire di paura. E l’ENPA ha gettato l’allarme anche in vista delle varie feste e sagre estive che si concludono inevitabilmente con un fragoroso spettacolo pirotecnico soprattutto nella notte di Ferragosto durante la quale i botti si susseguono inesorabili come a Capodanno.

A Valmontone in provincia di Roma viene anche celebrato il campionato mondiale dei fuochi di artificio con esibizioni pirotecniche veramente spettacolari, ma anche rumorosissime. I botti si odono anche a grande distanza il che rappresenta un motivo di paura per gli animali domestici, ma non solo per loro. I botti vengono uditi anche dalla fauna selvatica e gli animali spesso fuggono terrorizzati per i boschi. L’ENPA spiega che in questo periodo gli animali selvatici sono in fase di riproduzione e di nidificazione e, in base alla legge 157/82 e alle direttive comunitarie, il periodi riproduttivo va tutelato vietando ogni evento che lo possa disturbare. Gli uccelli che popolano i nostri tetti, gli alberi dei parchi e quelli dei boschi si spaventano udendo i botti causati dai fuochi di artificio e potrebbero abbandonare il nido con i piccoli che così sarebbero condannati a morte. Anche gli animali selvatici, cervi, caprioli, cinghiali ecc ecc potrebbero avere un grande stress e paura che causerebbe fughe disordinate in condizioni di poca visibilità. E correndo all’impazzata per i boschi potrebbero cadere in qualche burrone o andare a sbattere contro ostacoli non visti il che potrebbe causare gravi ferimenti e morti. Analogamente nelle città dove i fuochi di artificio e relativi botti spaventano cani e gatti domestici che, se sono all’aperto, scappano terrorizzati che, correndo, vanno a sbattere contro automobili e veicoli ferendosi o anche trovando la morte, con grave pericolo anche per coloro che si trovano alla guida dei veicoli.