Uncategorized

Perché il cane zoppica? Diagnosi e possibili cause

Perché il cane zoppica? Questa domanda sorge spontanea nel momento in cui ci rendiamo conto che il nostro cucciolo o compagno di avventure da una vita non riesce a correre e camminare come sempre.

I cani solitamente possono zoppicare per varie ragioni. I principali motivi non sono molto preoccupanti, perché potrebbe trattarsi semplicemente di una zoppia dovuta a una slogatura. Oppure potrebbe essere causata da una rottura di un legamento o della zampa, magari durante una corsa finita male.

Quando il cane zoppica, però, specie in età avanzata, sarebbe meglio portarlo dal veterinario perché ci possono essere diverse cause, legate in occasioni meno frequenti di una slogatura, a malattie specifiche.

Dunque dato che ogni cane ha uno specifico caso clinico il consiglio è di rivolgersi sempre al veterinario di fiducia. Nel frattempo, noi vi illustriamo alcune delle malattie che possono causare la zoppia nel cane e come viene effettuata la diagnosi.

Come viene fatta la diagnosi quando il cane zoppica

Nel momento in cui il cane zoppica, la prima cosa che fa il veterinario, o che può fare inizialmente anche il padrone è una breve diagnosi per capire le condizioni dell’arto.

Prima di tutto si consiglia di controllare l’arto per vedere se questo è ferito o meno, se sono presenti dei morsi, dei tagli, se sanguina o meno l’eventuale ferita.

Se a vista d’occhio non si nota nulla, allora è necessario capire qual è la zampa che provoca lo zoppicamento.

Di solito, quando il problema deriva dagli arti inferiori il cane pone la gamba con dolore a terra e poi rivolge la testa e il collo verso l’alto.

Quando invece il cane abbassa i fianchi allora il problema deriva dagli arti inferiori.

Anche se si può scoprire l’arto dolorante e compromesso anche a casa, per capire il vero motivo, a meno che non vi siano ferimenti visibili, è necessario effettuare dal veterinario alcuni esami.

Gli esami principali che vengono fatti in questo caso sono: manipolazione dell’arto, TAC, raggi X oppure risonanza magnetica.

Solo dopo quest’esami sarà possibile ottenere una diagnosi precisa del problema che affligge il vostro cane.

Quali possono essere le cause della zoppia nel cane

Come abbiamo accennato le cause che portano allo zoppicamento del cane possono essere diverse. Tra le principali troviamo:

Ferite e traumi

Uno dei casi in cui il cane zoppica più spesso è dovuto a un trauma o ad una ferita. Nel caso di ferite che possono essere inferte da altri cani o animali, oppure da piante, vetri, o altri ostacoli, si nota a colpo d’occhio che il cane è sofferente e sanguinante. Se non sanguina è possibile che ci sia un ematoma. In questo caso, basta alzare il pelo e controllare se sono presenti dei lividi violacei. Inoltre, si consiglia anche di verificare lo stato della zampa, nel caso ci sia una spina, una pietra o un chiodo infilato al suo interno.

Il cane potrebbe aver subito anche un trauma. I traumi solitamente possono essere lievi o gravi. Nel primo caso il cagnolino guarisce in qualche giorno, in quanto presenta solo una lieve distorsione o stiramento. Questo tipo di trauma non comporta alcuna conseguenza successiva, e non c’è bisogno d’interventi specifici per farlo tornare a camminare tranquillamente.

In caso di trauma grave il cane potrebbe far fatica a spostare il suo peso sulla zampa, quindi non riesce per nulla a camminare o poggiare l’arto a terra. In questo caso potrebbe essere intercorsa a causa di una lesione sui tessuti molli, una frattura ai tendini o problemi ai legamenti. In questi casi, bisogna andare il prima possibile dal veterinario per controllare lo stato dell’arto ed eventualmente verificare se c’è bisogno di una gessatura o ancora peggio se c’è la necessità di un intervento.

Cause diverse da traumi e lesioni

Mentre le lesioni e i traumi possono essere tra le cause principali della zoppia del cane esistono anche dei momenti in cui è possibile che il cane soffra di una peculiare malattia.

Tra le principali ci sono:

La Displasia: in questo caso il cane soffre di un problema che intercorre al gomito oppure all’anca. Il problema è dato da una malformazione genetica dell’articolazione che porta il cane a zoppicare o comunque a camminare male. Questa patologia può verificarsi in forma lieve o grave. Nel secondo caso è necessario intervenire con un’operazione chirurgica che viene eseguita direttamente sull’articolazione compromessa.

Osteoartrite: un problema che di solito si presenta nei cani anziani e che prevede l’invecchiamento, la rottura o l’indebolimento delle ossa degli arti. Questa malattia è degenerativa, ciò vuol dire che inizialmente il cane soffrirà un po’ a camminare sino a quando poi non riuscirà più a utilizzare l’arto compromesso e trascinerà la gamba anteriore o posteriore.

Osteosarcoma: anche i cani possono ammalarsi di tumore alle ossa. In questo caso, le ossa iniziano a rompersi facilmente, e spesso questo tumore porta il cane a zoppicare. Per diagnosticare un tumore è necessario portare il cane immediatamente al veterinario.

Panosteite: infine, per gli animali di taglia grande una condizione che li porta a zoppicare è quella rappresentata dalla panosteite. Questa indica una condizione dolorosa che avviene durante la crescita degli arti e comporta dolori molto acuti che possono spostarsi da un arto all’altro.

Anche se queste sono le principali patologie che possono interessare il cane, si ricorda nuovamente che è necessario portarlo dal veterinario per ottenere una diagnosi accurata e una cura appropriata in base alla malattia o al problema che gli viene diagnosticato.

To Top