Processionaria pericolosa per i cani

processionariaLa processionaria è un piccolo e peloso bruco che procede in processione, da cui il nome, camminando lentamente che appartiene alla famiglia dei Notodontidae. È un lepidottero che si nutre degli aghi di pino e distrugge queste piante cosa che si può facilmente vedere quando sui pini appaiono delle chiazze di zone secche. Attacca pini giovani o di media età, è molto vorace e spesso provoca la distruzione di intere pinete. Il suo ciclo vitale si suddivide in quattro stadi: uovo, bruco, crisalide e farfalla. Quando la processionaria è nello stadio di bruco (o larva) si sposta in fila indiana, unna dietro all’altra, in modo un po’ insolito e curioso. Ed è proprio in questo stadio che può essere pericolosissima per i cani. Il suo incedere in fila può attirare l’attenzione dei cagnolini, soprattutto se sono cuccioli e curiosi. Quando cioè vanno a spasso annusando e leccando tutto ciò che trovano sul loro cammino. Le larve, infatti, sono ricoperte da un’infinità di peli urticanti che possono rimanere sul terreno dove esse strisciano o essere dispersi nell’aria dal vento.

E i nostri curiosi cagnolini ne possono essere colpiti anche se non ne hanno annusato nessuna oppure avendone incontrato una processione ne possono aver mangiato qualcuna. E naturalmente ingeriscono anche i peli urticanti estremamente pericolosi. Le processionarie si spostano sul terreno in primavera e il pericolo incombe soprattutto in marzo/aprile.


Se disgraziatamente il cane ha ingerito una larva e relativi peli urticanti presenta subito sintomi piuttosto gravi. Iniziano con una abbondante salivazione perché i peletti provocano una grande infiammazione dell’interno della bocca per poi scendere nell’esofago e nello stomaco. Più i minuti passano e più intensa è la salivazione e relativa infiammazione che porta ad un abnorme ingrossamento della lingua che si fa turgida e di tali dimensioni che può causare un soffocamento della bestiola. Il tessuto cellulare della lingua, infatti, a contatto con i peletti urticanti si distrugge fino a necrotizzarsi al che segue la perdita di pezzi di lingua.
Il cagnolino diventa apatico, ha la febbre, vomito e diarrea che può essere anche emorragica.

Come aiutare il cagnolino?
Prima di tutto è necessario lavare abbondantemente la bocca per togliere la sostanza irritante, il lavaggio va fatto con una soluzione di acqua e bicarbonato, magari utilizzando una siringa senza ago. Chiaramente poi bisogna ricorrere al veterinario che applicherà le cure a seconda della gravità del caso.
La processionaria è presente anche ai piedi delle querce, quindi quando andiamo a spasso con il cane stiamo lontani in questo periodo primaverile dai pini e dalle querce.