News

Un orso bruno per le strade di Lecco

Un orso bruno è stato visto aggirarsi di notte in provincia di Lecco. La polizia provinciale lo ha ripreso con le sue telecamere la notte del tra l’uno e il due aprile nei pressi del lago di Como dopo che aveva ricevuto alcune segnalazioni della presenza dell’orso. Infatti alcuni allevatori di api avevano notato da un paio do giorni delle evidenti tracce delle sue visite notturne nei pressi delle arnie. Sul terreno erano rimaste delle orme e alcune arnie erano state sventrate alla ricerca del loro dolce e goloso contenuto. L’orso cercava il miele e la polizia consapevole che esso è un animale abitudinario, ha piazzato due telecamere nei pressi delle arnie che avevano stimolato la golosità dell’animale, certa che sarebbe tornato. E l’orso è infatti ricomparso, è stato filmato e beccato con le mani nel sacco in perfetto stile Winnie the Pooh!

Il plantigrado è di notevoli dimensioni e non è tra quelli che vengono seguiti con il radio collare come accade in molte zone delle Alpi. Potrebbe essersi risvegliato dal letargo da poco tempo e, in cerca di cibo, potrebbe essere arrivato nella zona di Lecco dalla Valtellina. Probabilmente l’orso ha trascorso il letargo in Val Gerola e tracce di orme sono state rinvenute nella zona, a Fenile, a sud della Valtellina da dove sarebbe arrivato fino a Lecco. È un grosso maschio che si muove timidamente e teme l’uomo, ma le regole di prudenza non sono mai troppe. La specie non è pericolosa per l’uomo, ma nel caso in cui lo si incontrasse bisogna rimanere calmi, farsi notare parlando a voce alta e allontanarsi lentamente senza correre. Va sempre lasciata una via di fuga all’animale. Se l’orco è vicino al cibo non bisogna mai interporsi tra l’animale e la sua preda, se l’orso è un cucciolo prestare molta attenzione perché vicino c’è sicuramente la madre.

La specie dell’orso avvistato a Lecco è l’Ursus arctos inserita nella Convenzione di Berna essendo di interesse comunitario. La Convenzione è stata ratificata dall’Italia con la Legge 503/81 ed è una specie protetta. Le Regioni devono tutelarli e proteggerli oltre che a monitorarli. Nel caso specifico la Provincia di Lecco partecipa al progetto Life ARCTOS per la conservazione dell’orso bruno che è una specie a rischio di estinzione. Ovviamente si devono informare le popolazioni delle zone interessata con particolare riguardo agli agricoltori e agli allevatori. Verranno organizzati a breve incontri informativi con tutti i soggetti interessati dalla Provincia di Lecco.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top