Uncategorized

Volpino di Pomerania: caratteristiche, carattere e alimentazione

Il Volpino di Pomerania, il cui nome all’ENCI è “Spitz Nano di Pomerania” o “Spitz Tedesco Nano”, è un cane di piccola taglia, classificato nel gruppo 5 dei cani di tipo primitivo e Spitz. Ma quali sono le principali caratteristiche, il carattere e le corrette abitudini alimentari del Volpino di Pomerania? Scopriamolo insieme!

Volpino di Pomerania: caratteristiche

Il Volpino di Pomerania, come accennato, è stato classificato dalla Federazione Cani Internazionale, è una razza di cane del tipo Spitz infatti è inserito nel gruppo 5 di tipo primitivo. Questa razza canina è impiegata principalmente come animale da compagnia, ed è molto appropriato per le gare di bellezza e di esposizione.

Il cane è originario della Pomerania, ossia una regione che si trova tra le Polonia e la Germania. Gli esemplari sono di piccola taglie e hanno un cranio di piccole dimensioni e un mantello molto folto. La sua aspettativa di vita invece si aggira tra i 12 e i 16 anni.

Il Volpino di Pomerania è un cane arcaico, infatti è figlio della razza Spitz una delle più antiche del mondo, e progenitori di buona parte delle razze canine che esistono al mondo.

In antichità, il Volpino di Pomerania era un cane da sentinella, perché il suo carattere coraggioso e determinato lo rendevano ideale per questo ruolo, ma nel tempo le sue caratteristiche quali lealtà e allegria lo hanno reso un compagno di vita perfetto.

Attualmente, anche se è diffuso in tutto il mondo, il Volpino di Pomerania è allevato principalmente in America e in Europa.

Volpino di Pomerania: le principali caratteristiche fisiche

Guardando alle caratteristiche fisiche del Volpino di Pomerania, questo si presenta di taglia piccola, infatti in età adulta raggiunge al massimo i 22 centimetri e può pesare sino a circa 3-5 chili al massimo.

La sua figura è piccola ma al contempo molto aggraziata, ha un mantello folto ed elegante, e una peluria ancora più folta intorno alla testa. Il cranio presenta una zona più ampia nella parte posteriore che poi s’assottiglia assumendo la forma di un cuneo.

La mascella ha una chiusura di tipo a forbice, e le guance sono leggermente arrotondate. I denti invece sono molto resistenti e appaiono perfetti, e devono essere mantenuti tali se li si vuole far partecipare a dei concorsi di bellezza.

Le orecchie sono molto alte e di piccole dimensioni, e sembrano al quanto ravvicinate, sono appuntite e anche di forma triangolare. Gli occhi hanno una grandezza media, sono di forma allungata, scuri e leggermente obliqui.

Il dorso ha una groppa corta e ampia non avvallata, è dritto e la zona renale è raccolta mentre il ventre risulta al quanto retratto. Le zampe anteriori invece sono dritte e sostenute da una spalla muscolosa, il gomito aderisce al torace, e la scapola è obliqua e lunga. Il piede invece si presenta rotondo, di piccole dimensioni e con delle dite arcuate. Le zampe posteriori invece sono parallele, muscolose e presenta anche delle ginocchia molto forti.

Il torace invece è proporzionato, si presenta al quanto profondo e le costole sono ben delineate e il petto sviluppato e muscoloso. La coda invece è mediamente lunga, e viene portata sul dorso.

Infine, il mantello folto, lungo e lucido può presentare dei colori standard quali: il nero, il marrone, l’arancio, il bianco, il grigio, il rosso, il crema. Le tinte devono essere unicolore oppure bicolore.

Volpino di Pomerania: carattere

Il Volpino di Pomerania ha un carattere che si è formato nel corso delle generazioni e del suo uso da parte degli uomini. Il Volpino è considerato un guardiano ottimo per via della robustezza fisica, ha un udito e olfatto straordinario, ma sopratutto ha un carattere leale, forte e dall’intelligenza molto spiccata.

Il Volpino di Pomerania ha un carattere al quanto simile a quello dello Spitz Tedesco, i cui tratti principali sono: la docilità, l’amicizia e l’allegria. Tutte queste qualità rendono il Volpino di Pomerania ideale come cane d’appartamento e da compagnia. Inoltre, sviluppa un senso di grande affetto nei confronti dei vari membri della famiglia, al contrario invece è molto diffidente nei confronti degli estranei.

Il Volpino di Pomerania essendo un cane d’appartamento e molto amante della compagnia, non ama molto stare da solo, quindi ha bisogno di attenzione. Per questo motivo spesso è consigliato sia alle famiglie sia ai single che desiderano un compagno di vita che sia ubbidiente, pulito e sopratutto fedele.

Questa razza canina sente il bisogno costante di attenzione e affetto, e va molto d’accordo sia con le persone anziane sia con i bambini più grandi dai 10 anni in su. Non è idoneo per i bambini piccoli, perché potrebbero viziarlo, e il cane diventerebbe più difficile da gestire.

Oltre che con i bambini piccoli, si sconsiglia la convivenza tra questo cane e altre razze, specie con animali di taglia grande.

Il carattere di questo cane si forma nelle prime due settimane di vita, per questo motivo è molto importante stargli accanto durante questi giorni, per dargli degli stimoli positivi e anche coccolarlo con carezze e cure.

Quando diventa più grande, e durante la sua crescita, è necessario invece imporgli delle regole, e iniziare ad addestrarlo, in questo modo sarà più semplice e felice la convivenza con questo cane.

Volpino di Pomerania: l’alimentazione

Il Volpino di Pomerania, come tutte le altre razze canine ha bisogno di seguire un’alimentazione specifica, che può cambiare anche in base alle fasi di vita.

Innanzi tutto, in base all’età è necessario fornire le giuste porzioni di cibo e poi bisogna farlo mangiare sempre allo stesso orario. Il cucciolo può essere svezzato intorno ai 30 giorni con delle pappe dalla consistenza semiliquida, al di sotto dei 60 giorni inoltre bisogna alternare il latte materno e i pasti per 5 volte al giorno.

Passato lo svezzamento è necessario introdurre nella sua alimentazione alcuni cibi dalla consistenza solida, almeno tre volte al giorno dai 3 ai 6 mesi.

Dopo i sei mesi i pasti dovrebbero essere due al giorno. Dopo l’anno invece si consiglia un solo pasto al giorno. Inoltre, il cane dovrebbe evitare spuntini fuori pasto, alimenti speziati, salati o dolci.

Se si vuole dare l’osso al cane, si consiglia di evitare quelli tradizionali, e di fornire loro solo quelli in pelle di bufalo. Si consiglia un’alimentazione a base di cibo secco, come le crocchette, per apportare la giusta quantità di nutrienti al cane, abbinando solo una piccola porzione di cibo umido.

To Top